Sunday, 28/11/2021 UTC+0
SicilianSearch.info

Arriva a Miami il meglio del cinema ‘Made in Sicily’

Sicilian film festivalDa Tornatore a Crialese, i protagonisti del grande schermo che hanno portato nel mondo la Sicilia attraverso i film, saranno i protagonisti della rassegna alla Miami Beach Cinematheque. Non mancherà un omaggio particolare alla serie televisiva nata dalla penna di Andrea Camilleri e interpretata da Luca Zingaretti, dal titolo “La Sicilia di Montalbano” Miami – Giuseppe Tornatore, Franco Battiato, Aurelio Grimaldi, Andrea Camilleri: accomunati dall’origine siciliana, saranno questi alcuni dei protagonisti della terza edizione del “Sicilian film festival", rassegna che porta il meglio della cinematografia (e della cultura) siciliana a Miami, dall’8 al 14 aprile. Il festival è dedicato alle pellicole che trattano temi collegati alla Sicilia, interpretate da artisti siciliani, girati in Sicilia o dedicati a personaggi noti di origine siciliana. Insomma, un vero e proprio “cinema siciliano” pronto ad invadere la Miami Beach Cinematheque.

Per l’occasione, Giuseppe Tornatore porterà in Florida il suo ultimo film, “La Sconosciuta”, che si avvale della colonna sonora composta da Ennio Morricone, premio Oscar alla Carriera nel 2007; Franco Battiato presenterà “Niente è come sembra”; Aurelio Grimaldi “Anita, una vita per Garibaldi”; Vito Zagarrio il suo ultimo film “Tre Giorni d’Anarchia”; mentre Franco Nero, attore italiano tra i più internazionali e più volte protagonista di film sulla Sicilia, riceverà il premio Carriera e sarà protagonista di una retrospettiva dei suoi film siciliani (tra cui “Diceria dell’untore” e “Perché si uccide un magistrato”).

Non poteva mancare un evento speciale dedicato a “La Sicilia di Montalbano”, realizzato in collaborazione con Antonio Bruni, responsabile Rai per i festival internazionali. L’iniziativa farà conoscere al pubblico americano la fiction televisiva interpretata da Luca Zingaretti e tratta dai romanzi di Andrea Camilleri, riconosciuto dal quotidiano britannico “Daily Telegraph” come uno dei “50 crime writers to read before you die”. Tra i cinquanta giallisti da leggere assolutamente prima di morire.

Tra gli altri film in programma, “Nuovomondo” di Emanuele Crialese, Leone d’argento e film rivelazione a Venezia nella speciale sezione Migrazioni; “Billo il Grand Dakhaar” di Laura Muscardin; “Il figlio della luna” di Gianfranco Albano, sulla vera storia di Fulvio Frisone, scienziato nucleare siciliano portatore di handicap.

Articolo tratto da: adnkronos.com